Chi è Torpal?

Ciao, sono il Torpal, autore di contenuti originali.
I miei libretti sono lava che cola sui fianchi di un gigantesco vulcano pronto a conquistare l’aria con ogni suo lapillo. Sono crisalide di un’idea più possente. Sono la concretizzazione di una golosità che mi possiede: quella di stupire con la semplicità. Voglio vedere l’arte che esplode come una supernova nella quotidianità: tramite strumenti modesti deve denudare le certezze, i rituali, i galatei.
L’obiettivo? Strappare un sorriso a chi li riceve e lasciare un bel ricordo della persona che li ha donati. Non è molto, lo so. Però sono convinto di questo: nella nostra realtà, dove possediamo ogni cosa per vivere dignitosamente, la vera felicità si annida nei frammenti di vita più insospettabili. Da questa consapevolezza nascono i miei libricini, umili strumenti di sorriso in un mondo dove stupire sembra sempre più complicato.

“Mobbasta Torpal! C’hai sfracassato co sti libbri!”

cit. del 67% dei lettori arrivati a questo punto

“E che è? La predica del Papa?”

 cit. tua (che tra l’altro non capisci dove ti trovi, se sono serio e se Rovigo esiste davvero)

“Umiltà bambino”

cit. Checco Zalone

Hai ragione, tutta questa pomposa retorica poco si addice a qualche dolce libretto… ma nel mio angolino di sito web parlar così mi garba e quindi ancor di più ti narro dei miei libri… pur sapendo che nessun di loro mai incarnerà l’ambiziosa e perfetta idea di cui è figlio; nessun libro raggiungerà mai la perfezione dell’idea madre, poiché il padre, Torpal, è imperfetto.
I miei libricini sono lì, randagi figli d’uomo, che provano a farti sorridere. Fanne ciò che vuoi, pensane ciò che vuoi. Sei l’unico sovrano del tuo giudizio.
E io invece, chi sono? Sono Torpal… ed entro il 20 agosto 2028 sentirai parlare di me. Ora però continuo questo viaggio fatto di creatività, ma anche di sostenibilità. Ebbene sì, la vendita dei miei libretti contribuisce alla crescita di alberi da frutto, la Torpal Forest.
Se hai qualche suggerimento, critica, curiosità o vuoi semplicemente insultarmi in modo originale… scrivimi a [email protected] e ti prometto che il tuo messaggio contribuirà al percorso di crescita e miglioramento dei miei prodotti.
E se ne hai voglia… seguimi sui social 😉

L'inizio della mia intervista con lo Zio Raffa